Categorie

Azienda

Chiedi al nostro Chatbot, il nuovo assistente virtuale

Il sito web di García de Pou ha una nuova funzionalità del servizio clienti che le sarà di grande aiuto. Questo è il Chatbot, un assistente virtuale che la guiderà a risolvere qualsiasi domanda che possa sorgere. Cliccando sul logo della chat, che troverà nell’angolo in basso a destra del nostro sito, potrà risolvere le principali domande. Quali sono le caratteristiche tecniche di un prodotto? C’è disponibilità di magazzino? Questi e altri problemi verranno risolti dal nostro Chatbot.

Continua leggendo

La informiamo per email del riapprovigionamento delle scorte

Lo stock dei nostri prodotti è costantemente aggiornato. Ma è possibile che, a volte, uno dei nostri prodotti esaurisca le scorte. Aveva già a disposizione la data prevista per la sostituzione, ma d’ora in poi potremo inviarle un messaggio alla sua email quando il prodotto che desiders sarà di nuovo disponibile, in modo che le informazioni la raggiungano il prima possibile e in modo personalizzato. La funzione «AVVISAMI QUANDO CI SARÀ STOCK» è ora disponibile sul nostro sito WEB e sulla nostra APP.

Continua leggendo

Il cotillon o come salutare l’anno con stile

Non c’è persona al mondo che non festeggia la fine dell’anno. Che sia per superstizione, per segnare un cambio di ciclo o semplicemente per aver raggiunto un anno in più, lo festeggiamo tutti. Ognuno a modo suo. Anche se in ogni Paese ci sono tradizioni radicate, come baciarsi negli Stati Uniti, suonare un campanello in Giappone, rompere i piatti alla porta di casa in Danimarca, mangiare le lenticchie in Italia o bere i dodici chicchi d’uva in Spagna. Ma se c’è un denominatore comune in tutto il mondo, è che il capodanno va festeggiato con stile e, idealmente, con una borsa di cotillon in mano.

Continua leggendo

Abbiamo motivo di essere felici

La ristorazione sorride di nuovo. Innanzitutto perché la ripresa del settore è finalmente in vista. Dopo alcuni mesi molto duri, con severe restrizioni, sembra che si veda già la luce in fondo al tunnel. Il settore gastronomico ha voluto iniziare a fare i passi verso quella agognata «normalità» compiendo alcuni gesti, come recuperare i riconoscimenti che contraddistinguono i migliori ristoranti e chef del momento, e che non si festeggiano da più di due anni. La pandemia non ha solo punito il settore, ma anche, quando ne aveva più bisogno, lo ha privato del tanto necessario riconoscimento e promozione dato dalle menzioni in queste competizioni internazionali.

Continua leggendo

Perché le scatole per pizza sono quadrate se le pizze sono rotonde?

Dei milioni di domande che vengono poste ogni giorno su Google, ce ne sono alcune che sono già mitiche, a causa del numero di volte che vengono ripetute. «Perché il cielo è azzurro?», «perché i gatti fanno le fusa?» ou «perché le scatole della pizza sono quadrate se le pizze sono rotonde?» sono alcune di quelle che sono entrate a far parte della classifica delle domande più frequenti su Google. La risposta, almeno per quest’ultimo, l’abbiamo.

Continua leggendo

La formula segreta del «Grab & Go»

Chi non è mai passato per la caffetteria di una stazione dei treni, di un aeroporto o di un benzinaio con l’intenzione di fare uno spuntino veloce e continuare il proprio viaggio? È proprio da questa esigenza che è nato il concetto «Grab & Go»: prendere  qualcosa da mangiare che attiri la nostra attenzione e continuare il nostro cammino. Senza attese. Senza doversi fermare e sedersi. Ma i bar o ristoranti che vogliono offrire ai propri clienti questo tipo di servizio dovranno tenere conto di una serie di regole di base se vogliono vedere prosperare la propria attività. Ecco, di seguito, alcuni dei segreti di un buon «Grab & Go».

Continua leggendo

Il packaging in carta e cartone, il preferito dai consumatori

Ci interessa di cosa è fatto il packaging dei prodotti? Optiamo per imballaggi riciclabili al momento dell’acquisto? Siamo consapevoli dei benefici ambientali degli imballaggi in carta e cartone? «Two Sides» , organizzazione internazionale no profit che promuove un’economia sostenibile, ha deciso di scoprirlo intervistando 5.900 cittadini di 9 paesi europei, interrogandoli sulle loro abitudini di consumo. In questo modo abbiamo potuto conoscere le nostre preferenze e percezioni in relazione al materiale della confezione dei prodotti che consumiamo. La conclusione è rivelatrice.

Continua leggendo

#THEPACK

Il packaging alimentare monouso può reinventarsi? La risposta è si. Se chiediamo ai consumatori come dovrebbe essere un contenitore per alimenti ideale usa e getta, oggi, la maggior parte di loro avrebbe le idee chiare. Il requisito che dovrebbe prevalere è soprattutto la sostenibilità. I contenitori devono essere realizzati con materiali biodegradabili e facilmente riciclabili. Pertanto, se c’è un materiale che assolve a questo compito, ed è il primo che ci viene a mente, è di cartone.

Il secondo requisito, ma non meno importante, sarebbe la resistenza. Un contenitore deve essere sempre in grado di adempiere alla funzione per il quale è stato creato. In questo caso, per servire il cibo, è essenziale che una scatola, una barchetta o un cono di patatine fritte non si deteriori con l’umidità o i grassi che inevitabilmente il cibo rilascia. Un buon piatto non dovrebbe mai essere rovinato a causa di un contenitore non idoneo.

E infine, il design. Non scopriamo nulla di nuovo, se diciamo che un packaging moderno e accattivante fidelizza i clienti ad uno stabilimento quanto il proprio prodotto. Un bel contenitore esalta un piatto e può anche finire immortalato in una delle migliaia di fotografie che i buongustai pubblicano quotidianamente sui social networks.

Continua leggendo

Gli imballaggi monouso in carta e cartone si impongono nella lotta contro i cambiamenti climatici

In García de Pou facciamo l’eco a un recente studio, sull’uso di imballaggi in carta e cartone nell’ospitalità, che dimostra che siamo sulla strada giusta per rendere il nostro pianeta più sostenibile. Lo studio comparativo sul Life Cycle Assessment (LCA) effettuato dall’ente Ramboll, conclude che i ristoranti a servizio rapido che utilizzano contenitori di carta e cartone contribuiscono a un minor consumo di acqua potabile, generano meno emissioni di CO2 nell’atmosfera e aiutano a frenare l’esaurimento di combustibili fossili, rispetto a quelli che utilizzano imballaggi riutilizzabili. Un fattore chiave negli obiettivi dell’Unione Europea per porre fine al cambiamento climatico.

Continua leggendo

García de Pou, presente nel Catalogo Europeo che contraddistingue i prodotti Ecolabel

In García de Pou continuiamo a rafforzare il nostro impegno per l’ambiente. Ciò è dimostrato dai 300 prodotti della nostra azienda che possono essere trovati nel Catalogo europeo Ecolabel, un elenco che vuole premiare quelle aziende che lavorano con criteri ecologici e dare visibilità ai prodotti che hanno ottenuto questo riconoscimento.

Tra i nostri prodotti con il marchio Ecolabel, tutti realizzati in carta tissu, troviamo la carta igienica «Maxi Jumbo», i rotoli di carta asciugamani, carta industriale e rotoli copri lettino. Inoltre i tovaglioli bianchi e colorati delle linee «Double Point» e «Quattro», oltre ai tovaglioli «Mini service», il «Kangaroo» o la linea di tovaglioli riciclati.

Continua leggendo